Benefici del Kiwi: diabete, depressione, capelli, cellulite

〉 Mangiare troppi kiwi fa male? 〈

Esiste la credenza popolare che il kiwi faccia ingrassare, e se questo può essere in parte vero, essendo ricco di zuccheri, il kiwi è pur sempre un frutto, e dunque non contiene grassi, che in pratica sono i responsabili dell’aumento di peso. Infatti, se ne consiglia sempre un’assunzione moderata, del resto come tutte le cose, tuttavia è un alimento prezioso che scongiura molte delle malattie presenti nel nostro tempo. Diciamo che non più di due kiwi al giorno è l’ideale.

Il kiwi è ricco di fibre, vitamine e carboidrati, apporta un giusto valore nutrizionale, proprio per il suo apporto calorico, ed è un toccasana per il sistema immunitario, prevenendo malattie stagionali, infezioni ed alterazioni della pressione e dell’attività cardiaca, evitando il prospettarsi di malattie cardiovascolari. Inoltre regolarizza l’umore, contrastando la depressione, è un energizzante naturale che stimola il sistema nervoso, e rinforza la produzione di cheratina, dando di conseguenza enorme beneficio alle unghie e ai capelli.

Un aspetto interessante, è che essendo un diuretico naturale, agisce sulla ritenzione idrica con conseguente eliminazione della cellulite, le varici o semplicemente gonfiore alle gambe e alle caviglie. Agisce sui radicali liberi pertanto è prodigioso per una conservazione giovanile della pelle, tuttavia bisogna stare attenti ai semi, generalmente è meglio toglierli, dato che possono provocare allergie e dunque controindicazioni.

Pur essendo saturo di zuccheri, il kiwi contribuisce a dare benessere alle perone diabetiche, in quanto contiene pectina, la quale regolarizza la glicemia, rallentando l’assorbimento degli zuccheri durante la digestione, e regolarizza il tasso di colesterolo. Fa bene alle ossa e allo stress, e per giunta contrasta l’anemia.

Dopo tutte queste qualità benefiche, bisogna però puntualizzare che può portare controindicazioni ed effetti collaterali, come nel caso dei semi. Ad esempio il ricco contenuto di fibre può stimolare dissenteria, perciò da un lato è anche utile per combattere la stipsi.

Per la pelle del viso, si può procedere in maniera localizzata attraverso una maschera di bellezza, unendo la polpa del kiwi ad uno yogurt. Si lascia in posa per una ventina di minuti e la pelle, volta dopo volta, sarà sempre più tonica e luminosa.

VIDEO MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE PER COOKIE DISABILITATI
Per vedere il video devi consentire i Cookie cliccando su "Accetto" e in caso aggiornare la pagina

Caviglie gonfie e doloranti? Ecco cosa fare

Crediti » Video inseriti (di proprietà dei canali corrispondenti): YouTube ○ Testi originali: Fitness Fun©

Link Utili:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

Per attivare le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie non tecnici, al fine di poterti mostrare video, annunci, pulsanti social per la condivisione. Prima di accettare LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, il sito Fitness Fun utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente bloccati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra Privacy Policy? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza all'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 e all'articolo 13 del Regolamento UE n. 2016/679.

Chiudi